COLLAGENE – I parte: cosa è e dove si trova

4
(7)

COLLAGENE – I parte: cosa è e dove si trova

Il collagene è una proteina composta di specifici aminoacidi: glicina, prolina, idrossiprolina e arginina; forma approssimativamente il 30 % delle proteine contenute nel corpo umano.
Il collagene è una componente essenziale del tessuto connettivo, si trova nel derma, lo strato duro più interno della pelle. Questo tipo di tessuto connettivo si trova anche nelle membrane mucose, nei nervi, nei vasi sanguigni e negli organi. Conferisce a queste strutture forza, supporto ed elasticità.
Col passare degli anni la pelle perde un pò della sua elasticità, formando le rughe. Si utilizzano iniezioni di collagene animale sotto la superficie della pelle per “gonfiare” la pelle ed eliminare le rughe. Molti, però, possono sviluppare reazioni allergiche, e quindi questa procedura deve essere eseguita da un medico.
Il collagene è anche una componente del tessuto connettivo che avvolge gli organi. Questo tessuto ricopre e protegge organi delicati come i reni e la milza.
Le fibre del collagene sono presenti in grandi quantità anche nei tendini e nei legamenti. I tendini sono delle strisce di tessuto duro che collegano i muscoli alle ossa e ne permettono il movimento. I legamenti sono strutture che mantengono nella posizione adeguata le ossa che compongono l’articolazione. Il collagene aggiunge forza ai tendini e legamenti e dona un pò di flessibilità a queste strutture. Di per sè il collagene non è estremamente elastico, se tendini e legamenti vengono allungati o stressati eccessivamente, si lacerano, conducendo a problemi di movimento e di posizionamento delle ossa. Quando avviene la lesione, deve essere immobilizzata l’articolazione o
l’osso in cui questa avviene, per permettere la giusta guarigione.
La cartilagine è un tessuto connettivo che si trova in diverse parti del corpo: la punta del naso, le orecchie, le ginocchia, e in parte nella laringe e nella trachea. La cartilagine è costituita da fibre di collagene e cellule cartilaginee.
Il collagene fornisce flessibilità, supporto e movimento a queste strutture. La cartilagine assorbe acqua come una spugna e perciò è una struttura elastica e flessibile.

COLLAGENE E INVECCHIAMENTO DELLA PELLE

L’invecchiamento della pelle può essere dovuto a fattori esterni (raggi solari, condizioni ambientali come smog e fumo), e a fattori intrinseci, come il passare del tempo e la predisposizione genetica.
Quando la pelle invecchia perde tono ed elasticità, a causa della riduzione dello spessore della matrice del derma.
Il collagene viene degradato da enzimi ad azione proteolitica, chiamati metalloproteinasi di matrice (MMPs), i quali distruggono in modo specifico le catene proteiche che formano il collagene, andando a formare frammenti più corti e privi di proprietà meccaniche.
Le MMPs sono in grado di degradare tutti i componenti della matrice extracellulare, quindi il collagene, l’elastina, le laminine e i proteoglicani.
Nella pelle giovane e non esposta ai raggi del sole c’è un sostanziale equilibrio tra la sintesi del collagene, ad opera dei fibroblasti, e la sua
degradazione, a carico delle MMPs. Con l’aumentare dell’età si assiste ad uno sbilanciamento di questo equilibrio, e quindi una riduzione della sintesi dei peptidi precursori del collagene e degradazione del collagene maturo.
Quindi c’è disorganizzazione delle fibre del collagene che non hanno più il loro ruolo di sostegno, portando ad un’atrofizzazione della matrice extracellulare, che diventa molle e priva di tono.

IL RUOLO DEI RADICALI LIBERI E DEGLI ANTIOSSIDANTI

Lo stress ossidativo ha un ruolo fondamentale nell’invecchiamento cutaneo.
I radicali liberi possono alterare l’omeostasi dei processi intracellulari ed extracellulari, che possono portare a danni a carico delle biomolecole (acidi nucleici, proteine, lipidi) che cambiano la funzionalità delle cellule.
Inoltre, lo stress ossidativo stimola la sintesi e l’attivazione delle MMPs, portando a cambiamenti nel normale metabolismo del collagene, che viene distrutto più velocemente.
I sistemi antiossidanti possono proteggere le fibre strutturali del collagene e contribuire al mantenimento degli equilibri della matrice extracellulare, andando a contrastare i processi di invecchiamento della pelle.

FINE PRIMA PARTE

Ti è piaciuto questo articolo?

Clicca sulle stelle per votarlo

Votanti 7 - Media Voti 4

Condividi:

Commenta l'articolo:

  Iscriviti per ricevere le notifiche  
Notificami